Mappamondi in fiamme #0

th 0004 Sculacciata, dicasi spanking o dicasi fessée. Comunque la vogliate chiamare è un’arte sopraffina che non può mancare su questo sito che va dentro nell’SM (o BDSM) cercando contenuti originali o tracciandone la storia dalla quale c’è sempre molto da imparare. O anche divertirsi.

Entriamo, ovviamente di nascosto, in un collegio femminile dell’Inghilterra vittoriana o post-vittoriana a sbirciare candide natiche che, private dell’intimo indumento che le protegge alla vista di lubriche persone, diventano pian piano sempre più rosse.

Per quella legge di natura che vuole che la pelle, una volta percossa ripetutamente da una mano o da una verga, assuma una colorazione tendente al rubino. Ahh quale eccitante spettacolo che ogni intenditore, lì furtivamente presente, saprà cogliere perché un paio di natiche in un dungeon sono una cosa e altro sono nello studio di un Preside di Collegio, di tutto punto vestito di abiti severi sicché il contrasto con le nudità parziali o meno della corrigenda è di forte impatto.

E attorno tutto è severo. I libri di Shakespeare, Goethe, Omero – forse un po meno i tanti sui Piaceri della Sculacciata messi sullo scaffale più alto della lignea libreria; quella ampia scrivania ingombra di carte, ma che ha anche spazio per accogliere il busto di una corrigenda che ivi s’appoggia per porgere la parte da flagellare al suo Precettore; quell’inginocchiatoio di legno massiccio, ma già tutti sanno che il Preside non è uomo di chiesa e che quell’inginocchiatoio serve a ben altro.

Tutto lì è severo, ma anche vivo e palpitante. L’uomo vibra per lo sdegno verso quell’allieva negligente – certo che è negligente se la professoressa l’ha sorpresa seminuda con una sua compagna, anch’essa seminuda, in atteggiamenti lascivi, anziché studiare.

E la fanciulla è tutta un tremore sapendo ciò che l’aspetta, il doversi denudare davanti a quell’uomo, il sentire la sua mano violatrice sul suo corpo e poi il castigo cocente, doloroso, lungo, impietoso.  Trema per la paura e anche palpita di una strana sensazione, senza sapere perché. Ogni brava fanciulla non deve sapere. C’è tempo per scoprirne i motivi e diventare con molto entusiasmo fervente membra di una Sorority Spanking, una volta arrivata, per studi superiori, in America.

Forse non è lei in persona perché tra quei collegi inglesi e i college americani dove erano consuete le Sorority Spanking fatte di poco innocenti allieve, passano tanti e tanti decenni

Sarà la nipote, poco importa.

Importante è che in America Betty Page sculacci e sia sculacciata, che Stanton disegni ciò che vede, che nelle famiglie americane la sculacciata tra coniugi sia qualcosa di pacificamente ammesso e divertente, che Ed Lee fondatore della Nu West abbia fornito per molti decenni a  cavallo degli anni 2000 ampi motivi masturbatori.

Quindi una rubrica, ma essendo un magazine online si chiama "categoria", tutta dedicata alla sculacciata: Mappamondi in fiamme

E come si è già capito non aspettatevi ordine in questa rubrica.

 

X

!Tasto destro e funzione copia disabilitati!

Questo sito è fruibile grauitamente solo in lettura. I contenuti scaricabili sono raccolti in area archivio.