Sottotitolo Fetish, Bondage e Guerra Fredda. La fotografia è un accessorio fondamentale del mio lavoro e, in particolare, la fotografia naturalistica, scientifica e tecnica è parte irrinunciabile della mia attività professionale: in trenta e rotti anni, ho scattato più foto di quante se ne riesca a contare in una giornata. Ora la fotografia è diventata anche lo strumento per raccontare storie del mondo kinky e per creare un progetto fotografico, una rilettura attualizzata del periodo "focale" dal quale tutto quello che si fa nel fetish/kinky ad oggi è partito: i bizzarri anni '50.

Leggi tutto...

Non è facile "recensire" un manuale, soprattutto se il manuale, oltre a tutto, focalizza una disciplina inerente quello che ad oggi si chiama sessualità non convenzionale ma che, fino ad ieri, era definita, anche in ambiti eruditi, perversione o, al meglio e più gentilmente, parafilia.

Se poi ci mettiamo pure che l'autore del manuale è uno dei "sacri nomi" della scena BDSM italiana e che ad ogni riga della recensione rischi di prenderti accuse di paggeria o d'impudenza il quadro è completo, o quasi.

Leggi tutto...
X

!Tasto destro e funzione copia disabilitati!

Questo sito è fruibile grauitamente solo in lettura. I contenuti scaricabili sono raccolti in area archivio.