L'addestramento di Isabella - Vol. 1 Golden Pleasures

Di cosa una cagnolina ha bisogno per nutrirsi? Ovviamente dell'attenzione del suo Padrone.

E di cosa una schiava necessita per dissetarsi? Ovviamente di qualcosa che proviene dal suo Padrone. qualcosa di così intimo e caldo e unico che il solo pensiero di poterne bere un sorso è, per la cagnolina, fonte di eccitazione e smisurata felicità Sapete qual è questo prezioso liquido in grado di dissetare e, nel contempo, esaltare i sensi di una cagnolina? Non è difficile immaginare, dato il titolo, che si tratta proprio del prezioso contenuto della vostra vescica, spillato dall'uretra direttamente nella gola della schiava, sulle sue labbra, sul suo viso, sui suoi capelli, lungo il suo corpo.

Quale bevanda acquistata in un supermecato o servita in un bar può competere con il gusto perverso e con i significati simbolici infiniti incastonati in questo gesto di sottomissione? Ma come ogni pratica sadomaso che abbia un minimo di radici nella nostra cultura anche arrivare a questo ambito traguardo non è questione di un detto-fatto: ci vuole gradualità e attenzione anche per dissetarsi.

Il gesto apparentemente semplice di bere un bicchiere di calda, ben meritata, orina del Padrone deve passare attraverso ben rodati percorsi di addestramento il cui primo passo non può essere che il più immediato, realizzabile anche in assenza del proprio Dominante e facilmente documentabile. Per questo motivo alla mia perra è stato impartito l'ordine di bere, ogni mattino, almeno un bicchiere della sua stessa orina ed inviarmi il filmato del suo gesto, eseguito per il mio piacere. Dopo una settimana di devota obbedienza, trascorsa in totale astinenza sessuale ho ritenuto che si fosse ben meritata tre minuti di masturbazione e le ho concesso di affrettare il momento dell'orgasmo usando come stimolo il delizioso dolore che le procurano le clamp serrate sui capezzoli.

Purtroppo per lei tre minuti non sono bastati ed è stata costretta ad interrompere nel pieno di un'onda di imminente orgasmo, orgasmo che non ha raggiunto il suo apice ed è stato rinviato a data da destinarsi.

A volte addestrare una cagna al suo destino può essere un duro lavoro ma, ve lo dico con sincerità, ne vale sempre la pena.

X

!Tasto destro e funzione copia disabilitati!

Questo sito è fruibile grauitamente solo in lettura. I contenuti scaricabili sono raccolti in area archivio.