I bizarri anni '50 - Fetish, bondage & guerra fredda

La fotografia è stata sempre un'accessorio del mio lavoro (sì, ho anche un lavoro, credeteci) e, in particolare, la fotografia naturalistica e scientifica, tecnica e documentaristica è stata sempre una parte irrinunciabile della mia attività professionale. Tanto legata al mio lavoro da non rendermi neanche conto che, a conti fatti, in 30 e rotti anni di carriera ho forse scattato (e pubblicato in varie occasioni e situazioni) più foto di quante non se ne riesca a contare senza perderci una giornata intera.

Ora che, per vari motivi a molti noti e ad altri no, ho dovuto "rallentare" sul lavoro professionale la fotografia è diventata lo strumento per raccontare storie nel mondo del bondage e per arricchire, sostenere, creare un saggio sul punto focale dal quale tutto quello che si fa nel fetish/kinky adesso è partito: i bizzarri (sì, le z in italiano sono due, lo so) anni '50.

Set dopo set, shooting dopo shooting, vi racconterò dei quegli anni e vivremo insieme le atmosfere della New York di Bettie Page e John Willie, ma non solo.